Home » Ciò che Giuseppe Corongiu non dice ... e non sa » Risposta di Paolo Zedda a Limba Sarda 2.0

Risposta di Paolo Zedda a Limba Sarda 2.0

Buongiorno a tutti,

vi mando il link della risposta di Paolo Zedda a limba 2.0 e mellus a Pepi e Company.

Credo che sia una risposto molto ben chiara e ben articolata.

Intanto Paolo Zedda è rimasto molto signore, senza averli mandati in quel paese come se lo meriterebbero, ma non solo per gli articoli scritti ora, ma anche nel passato ci sono stati attacchi personali con foto scarse ecc. ne avevamo già parlato dello “stile” di quella pagina e altro.

Ecco, buona lettura:

https://www.facebook.com/notes/paolo-zedda/politicas-po-sa-lingua-sarda-e-sententzia-de-sa-consulta-resposta-a-limbasarda-2/984055261714525

 

Advertisements

2 thoughts on “Risposta di Paolo Zedda a Limba Sarda 2.0

  1. Nello studio e nella ricerca vige l’abitudine di riflettere ogni tanto non solo sulle cose specifiche o sui dettagli , ma anche sugli aspetti generali e condizionanti sia la ricerca o lo studio, sia chi li pratica. Nel caso specifico delle ricriminazioni della direzione di Limba sarda 2.0 e della risposta di Paolo Zedda si parla di politica linguistica e di atteggiamenti dei parlanti.
    Mentre gli atteggiamenti dei parlanti non costanto, se non indirettamente quando si traducono in azioni di politica linguistica esplicita o di altro tipo, che richiede investimenti, burocrazia ecc., la politica linguistica costa, per definizione.
    A livello internazionale si riflette, altrove da decenni, qui in Europa da poco tempo, in Italia da pochissimo (v. Valutare le politiche linguistiche . Quali obiettivi, criteri, indicatori?
    X Giornate dei Diritti Linguistici – GDL 2016 Convegno internazionale
    Teramo-Giulianova, 14-16 dicembre 2016, cercare il sito e le linee guida) su cosa costano le politiche di vario tipo (di internazionalizzazione, riguardanti le lingue nazionali o ufficiali, le lingue minoritaria). Gli investimenti vanno valutati , si dice, ora che c’è scarsezza di mezzi. Io sarei dell’avviso che vanno valutati, quanto a risultati ed efficacia, a prescindere dai momenti di crisi. Anzitutto per evitare sperimentazioni sulle persone , che non sono cavie. Poi per rimediare e migliorare, se è il caso, o per sospendere se sono soltanto spreco.
    In Sardegna non si è mai proceduto , che io sappia , a valutare gli investimenti erogati diciamo dal momento Soru. A parte qualche relazione autocelebrativa, non siamo stati chiamati a sentire relazioni sul funzionamento della FILS, dei corsi in sardo e di sardo, su nulla, in generale. A coronare tutto ciò ora c’è il generatore di LSC. È ovvio che ciascuno elogia il proprio operato, per questo ci vogliono le eterovalutazioni, da parte di esperti che non siano in situazione di conflitto di interesse, cioè che non hanno collaborato con gli uffici che gestivano politica e soldi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...