Home » Uncategorized » Nanni, Frantzi e Alexandra

Nanni, Frantzi e Alexandra

10150706_10152248089513884_3861943779138468576_n

 

In questi giorni a Berlino si svolge la mostra di Maria Lai, la più grande artista sarda di arte contemporanea.

Organizzato dalla Regione, la Thorn&Sun communication srl. e altri.

http://www.sardanet.org/cms/index.php?option=com_content&view=article&id=114%3A-ansia-dainfinito-maria-lai-a-berlino-il-13-e-14-maggio-2014&catid=15%3Anotizie-dal-circolo&Itemid=19&lang=de

La casa editrice Condaghes e il suo direttore Frantziscu Cheratzu è un partner, cosí come anche il Circolo Sardo di Berlino.

Ieri, alla mostra si è avvicinata una copia di tedeschi che vanno spesso in Sardegna. Mi hanno chiesto se sono Alexandra Porcu, quella che ha tradotto il romanzo di Falconi. Mi hanno fatto un sacco di complimenti per la mia traduzione e volevano sapere di più su Nanni. Saranno a Tempio quest’estate e gli ho detto di visitare Nanni o di prendere un caffee con lui.

Oggi, alla mostra di Maria Lai porterò anche “Su Cuadorzu” in originale e la traduzione mia “Der Fluch von Orioli” . Ci sarà uno stand, dove si vendono dei libri, ovviamente il libro più CD dell’artista Maria Lai, qualche libro di scrittori sardi che scrivono in italiano e infatti il nostro.

Ma questo non è tutto. È uscito un breve documentario nel canale di Bolzano con delle interviste di Nanni e di me, dove parliamo anche del libro (a partire dal minuto nove si parla di lingua sarda).

http://www.minet-tv.com/videos/minet-das-minderheitenmagazin-ausgabe-03-2014-vom-07-05-14-m19-126-1.html

Vorrei sottolineare che tutto questo ci costa tanta energia e tempo e non ci guadagnamo poco e niente in termini di soldi…

La nostra motivazione parte dalla soddisfazione di promuovere la lingua sarda…

Vorrei sottolineare ancora che da anni, da più di 13 anni, Nanni, Frantzi e Alexandra fanno anche parte del movimento linguistico sardo, così come tutte le persone che promuovono la lingua sarda tutti giorni.

Gente che lo facceva molto prima di qualcuno dell’Ufficio della lingua sarda che si è svegliato ieri… e mi da fastidio che in Limba2.0 Pepi & Company facciano finta che loro fossero il motore di tutto e che loro fossero IL movimento linguistico sardo.

Non lo siete, insandus, abassate la cresta nei confronti di gente che non viene pagata e che lavora tanto.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...