Home » Circolo Sardo di Berlino e nel mondo » I sardi dimenticati

I sardi dimenticati

1498038_566085836819099_1115017561_o

Riunione Comitato Nazionale dei Circoli Sardi in Germania, Dicembre 2013, Francoforte. Foto: Paolo Atzori

Natale è vicina ed è brutto sapere che qualcuno dei nostri fratelli e sorelle in Sardegna non passerà natale a casa perché non ne ha più. Natale senza l’accoglienza delle cose che conosciamo, forse lontani dalle famiglie e con pochi soldi in tasca. Sarà troppo patetico il titolo del mio articolo e forse anche esagerato, ma comunque qualche paragone si può fare perché credo che tanti sardi emigrati sanno che cosa significa di passare natale proprio così.

Forse è per questo che i sardi emigrati hanno deciso di fare tante di quelle iniziative per raccogliere fondi per gli alluvionati. I sardi in tutto il mondo. Io, vi posso solo parlare dei sardi in Germania. I Circoli Sardi nel mondo, i loro emigrati, i loro discendenti, amici e simpatizanti del posto, vengono spesso dimenticati come forza, come aiuto, come gente che lavora per proteggere e promuovere la Sardegna e i sardi, nel loro tempo libero, per passione, per amore.

E così, a volte, dobbiamo dimostrare che ci siamo. I Circoli Sardi in Germania hanno tutti organizzato delle belle serate per aiutare alla nostra terra. Questo gesto ovviamente non potrà risolvere tutti i problemi, mal lo possiamo vedere come un regalo di natale.

Le attività dei Circoli consistono nel aver fatto una raccolta fondi, come il Circolo -Sa domu Sarda- di Karlsruhe che si è messo in contatto con la Deutsch-Italienische Gesellschaft per collaborare, il circolo -Rinascita- di Oberhausen che farà una raccolta il 1. Febbraio e che intanto ha già ricevuto qualche donazione dalla Siemens, i circoli sardi –Eleonora D’Arborea- di Mönchengladbach e –Gennargentu- di Heilbronn hanno messo il loro conto a disposizione per la raccolta, accompagnati da serate culturali con altre comunità. Poi ci sono i circoli sardi -Su Nuraghe- di Amburgo che collabora con Sardegna solidale e con Libera e il circolo -Maria Carta- che si è messo in contatto con la Fondazione Carta per mandare i soldi raccolti a determinate famiglie.

1485971_566085746819108_1967747187_o

Certamente non mancano le serate culturali, laddove i volontari si danno da fare, come al Circolo Sardo -Su Nuraghe- di Stoccarda che ha organizzato una serata beneficienza con i Tenores di Oniferi, la cantante Paola Puggioni, accompagnati da un cenone. Il circolo sardo -Su Gennargentu- di Monaco che ha organizzato una giornata a Freising con un gruppo Tenore, il circolo sardo -4 Mori- di Augsburg ha donato tutte le entrate della Festa delle Castagne e ha organizzato una serata con i cantanti Ruju e Zucca e Il circolo sardo -S’Unidade Sarda sta pianificando per Gennaio-Febbraio.

1532012_566091980151818_1218702518_o

Non mancano inziative di tipo spontanee per raccogliere fondi, come il circolo sardo -Sard’Europa- di Moers che vuole fare una specie di Cumbidu prexeri torrau, un picknick all’interno, dove tutti portano qualchecosa. In più faranno una specie di basar con delle bancarelle e hanno invitato il sindaco del posto e la Sparkasse Niederrhein. Il -Circolo Sardo di Berlino- di Berlino, ha presentato la nuova tessera del Circolo che è nata da un concorso „Disegna la nostra tessera“, torneo di murra per bambini e scambiamento di regalini in d’una serata natalizia qualche giorno fa.

Infine, non volevo parlare di somme, ma qui qualchecosa va detta. Con tanto orgoglio dico che un’associazione tedesca, con sede a Berlino, il Sardinien-Forum, composto da amanti tedeschi della Sardegna, hanno, senza che glielo abbia chiesto nessuno, raccolto oltre 5000.00 Euro per la Sardegna.

1519108_566091966818486_2051956652_o

Infine, il circolo sardo -Grazia Deledda- di Wolfsburg addirittura ha fatto una raccolta alta nei loro comuni dove vivono tantissimi italiani, nella zona industriale, nelle loro squadre di calcio, serata turistica e last but not least hanno chiesto una donazione alla Volkswagen che ha promesso la somma di 100.000 Euro.

Buon natale a tutti e speranza a coloro che ne hanno bisogno.

Annunci

4 thoughts on “I sardi dimenticati

  1. Belle iniziative da parte di tutti i.circolo.
    Una cosa non mi.e piaciuta tanto. Che proprio il.mio.circolo sardo grazia deledda di wolfsburg sia stato nominato per ultimo
    Quando se non sbaglio e stato proprio il primo circolo con la iniziativa della raccolta
    Salude a tottu

    • Ciao. Grazie del commento. Scusa, non sapevo che il circolo di Wolfsburg fosse il TUO. Sono del parere che tutti i circoli appartengono alla comunità sarda di tutto il paese, proprio per questo abbiamo una Federazione. In più non credo neanche che qualche particolare circolo fosse stato il PRIMO a muoversi. Credo che quasi tutti i circoli al mondo si siano dati da fare abbastanza velocemente… e intanto, non si tratta di una gara. Evidentemente comunque il circolo di Wolfsburg è riuscito a fare una cosa molto bella e particolare e per questo l’ho proprio messo in chiusura dell’articolo e intanto gli ho dedicato un intero paragrafo. Ma aspetto con piacere un tuo articolo su qualche iniziativa. Buona giornata.

  2. ciao a tutti i sardi dei circoli in Germania sono uno dei tanti alluvionati, ho letto e sono rimasto colpito che tantissimi circoli hanno preso iniziative per aiutare le famiglie sarde in Sardegna, ma voglio aggiungere state attenti dove inviate gli aiuti mi auguro solo che arrivino veramente ai bisognosi ciao a tutti (Mario Musinu rientrato in Sardegna Febbraio 2011 tesoriere e ultimamente segretario del circolo di Moenchenglladbach )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...